Il nostro servizio di Medicina del Lavoro

VALIGETTA

09 Novembre 2017

Vogliamo dedicare la newsletter di questa settimana a tutte le aziende che hanno espresso la loro fiducia nell’affidarci il Servizio di Medicina del Lavoro.
Infatti, da quando a novembre 2014 ci siamo aperti verso questo settore, le aziende seguite anche nell’ambito della sorveglianza sanitaria sono aumentate esponenzialmente.
Tutto ciò è per noi una grande dimostrazione del Vs. apprezzamento per il lavoro svolto negli anni con dedizione per tutte le tematiche inerenti la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.

Riteniamo che offrire un servizio integrato, sia nell’ambito della sicurezza che nell’ambito della medicina, sia vantaggioso in quanto ci permette di monitorare entrambe le tematiche a 360 °.
Questo contribuisce a garantire il massimo livello di tutela dei lavoratori e a mettere i Datori di Lavoro nelle condizioni di assolvere ai loro obblighi legislativi in modo completo.

Avvalendoci infatti della collaborazione di Tecnici esperti nel valutare i rischi aziendali e della professionalità di Medici Competenti, siamo in grado di assistere le aziende nel processo di valutazione dei rischi perché, come è noto, nell’ambito della normativa in materia di salute e sicurezza la sorveglianza sanitaria dei lavoratori, così come declinata dall'art. 41 del d.lgs. n. 81/2008, diventa un obbligo nel momento in cui la valutazione dei rischi evidenzi la necessità di sottoporre il lavoratore a sorveglianza sanitaria.

In particolare, la normativa italiana stabilisce i seguenti casi in cui deve essere nominato un Medico Competente:

  • presenza di rischio da movimentazione manuale di carichi e movimenti ripetuti degli arti superiori (ove la valutazione dei rischi abbia evidenziato un rischio effettivo)
  • attività al videoterminale (ove la valutazione dei rischi abbia evidenziato un'attività complessiva settimanale di 20 ore)
  • esposizione ad agenti fisici (in tutti i casi in cui la valutazione dei rischi abbia evidenziato un rischio effettivo)
  • esposizione a sostanze pericolose: chimiche, cancerogene, mutagene, sensibilizzanti
  • esposizione ad agenti biologici (in tutti i casi in cui la valutazione dei rischi abbia evidenziato un rischio effettivo)
  • attività lavorativa svolta nel periodo notturno
  • esposizione a radiazioni ionizzanti
  • lavori nei cassoni ad aria compressa
  • lavori in quota, lavori in ambiente confinato o in sotterraneo / ambienti chiusi in genere, lavori subacquei, ecc.
  • lavori su impianti elettrici ad alta tensione
  • verifica dei requisiti psico-fisici a cura del medico competente del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico
  • attività per cui deve essere accertata l’esclusione dell'assunzione di sostanze stupefacenti nelle categorie previste dall'Intesa Stato Regione del  30 ottobre 2007
  • addetti settore sanità esposti a rischio infortunistico ferite da taglio e da punta
  • lavori per cui sono previsti i controlli alcolimetrici, nelle categorie indicate dall'Intesa Stato Regione 16 marzo 2006

grafico

Rinnoviamo quindi la nostra gratitudine a tutti Voi che, fino ad oggi, avete riposto la Vs. fiducia nel nostro lavoro e ci mettiamo a completa disposizione delle aziende che volessero essere assistite nel processo di valutazione dei rischi aziendali e nella gestione del servizio di sorveglianza sanitaria.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "Cookie Policy". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.